Congresso Lega, «Noi ultima speranza per i cristiani»: Salvini spiega perché è arrivato col presepe – Il video

«Ce l’avevo a casa. L’ho portato io. È di un artigiano salernitano. Il congresso natalizio senza il presepe non si può fare», ha spiegato il segretario. «L’Italia o è cristiana, o non lo è»

Il segretario del Carroccio lancia la Lega nel futuro, e si lascia alle spalle il passato. Con il nuovo statuto annunciato oggi durante il convegno del partito guidato dall’ex ministo, Salvini lancia una Lega che non potrà fare a meno di lui. Ma, se la Lega guarda al futuro, e al nuovo, il segretario dice che non bisogna dimenticare il passato e le proprie radici.


«Capiamo che siamo l’ultima speranza per il cambiamento. Siamo ultima ancora di salvezza per il popolo cristiano occidentale che conta su di noi», ha detto il segretario del Carroccio durante il convegno organizzato a Milano.

Valori cristiani e occidentali racchiusi nella scelta del senatore di mostrare il presepe natalizio al suo arrivo al congresso: «Ce l’avevo a casa. L’ho portato io il presepe. È di un artigiano salernitano. Il congresso natalizio senza il presepe non si può fare», ha spiegato il segretario leghista, mostrando il manufatto firmato dal «maestro Alfonso Pepe Pagani».

«Oltre a occuparci di business – ha detto Salvini rispondendo a una domanda sul significato del presepe – oltre a occuparci di crescita, di pensioni, di lavoro, di infrastrutture, ci occupiamo di valori, di identità, di cultura e l’Italia o è cristiana o non lo è, c’è un tentativo di cancellazione di radici, di valori, che non fa bene».

Credits video: Felice Florio

Leggi anche: