Un male Bestia, i social manager di Salvini corrono ai ripari: «Quel Gesù, solo un errore tecnico»

Gesù che cita una frase camorrista a pochi giorni da Natale. Un meme che adesso la Lega rinnega così

La Lega fa dietrofront e, dopo aver pubblicato dai propri profili social il meme di un Gesù che citava la famosa frase di Genny Savastano in Gomorra per festeggiare la “svolta del presepe” di Matteo Salvini, spiega che c’è stato un errore. 


«A causa di un errore nella procedura di traslazione da Facebook – scrivono sui canali social leghisti – nelle scorse ore sono stati tradotti in tweet non solo i post legittimi della pagina, ma anche alcuni post pubblicati da utenti esterni, che nulla c’entrano con la nostra volontà. Ci scusiamo».

Nel meme del tweet incriminato c’era un Gesù al posto di Salvini che tiene in mano quel presepe e la frase, presa in prestito dalla serie tv Gomorra, scritta in napoletano: «E mo c’aripigliamm tutt kill ke’ o nuost».

Insomma, un Gesù che cita una frase camorrista a pochi giorni da Natale.

Leggi anche: