F1, la Ferrari blinda Charles Leclerc: ufficiale per altri 5 anni. Con buona pace di Vettel

La scuderia rossa blinda il talento 22enne fino al 2024: «Ho vissuto un anno da sogno»

Ancora cinque anni in Ferrari per Charles Leclerc. Dalla scuderia di Maranello arriva la mossa che blinda il giovane pilota monegasco, che resterà legato al Cavallino fino al 2024.

«Sono estremamente contento di rinnovare con la Scuderia Ferrari – ha commentato Leclerc – La stagione appena conclusa come pilota della squadra più prestigiosa in Formula 1 è stata per me un anno da sogno».

«Non vedo l’ora di rendere ancora più profondo il rapporto già forte che mi lega al team dopo un 2019 intenso e ricco di emozioni – le parole del giovane pilota monegasco sui canali ufficiali della Ferrari -. Guardo al futuro con impazienza, prontissimo a cominciare la prossima stagione».

Il rapporto con Vettel

Un annuncio che potrebbe però mettere in crisi i difficili equilibri in casa Ferrari con il compagno di squadra e capitano della scuderia Sebastian Vettel. Il tedesco inizierà il 2020 con un contratto in scadenza, mentre il talento della Ferrari Academy è sicuro di rimanere in rosso fino al 2024.

Il ruolo di Vettel, come chiarito dal team Principal Binotto a inizio stagione, non è in discussione, ma gli screzi non sono stati pochi durante l’ultima stagione di Formula 1.

Prima il Bahrein, con Leclerc che ha conquistato la pole position e si è piazzato a fine gara davanti a Vettel. Poi l’appuntamento iridato a Monza, dove il 22enne ha trionfato davanti a una platea di 90mila persone.

«La decisione e il desiderio di prolungare il contratto con Charles ci sono parsi sempre più naturali gara dopo gara – spiega il team Principal della scuderia, Mattia Binotto -, nell’ottica di assicurarci la collaborazione con il nostro pilota per le prossime cinque stagioni. Ciò a riprova dell’impegno della Scuderia e di Charles nel legare saldamente i propri nomi per il prossimo futuro.

«Charles fa parte della nostra famiglia già dal 2016 – continua Binotto – e siamo più che orgogliosi dei frutti che stiamo raccogliendo dalla nostra Academy. Ci fa quindi un grande piacere poter annunciare che sarà con noi per molti anni a venire e siamo impazienti di scrivere con lui nuove pagine della storia del Cavallino Rampante».

Leggi anche: