Napoli, un altro slovacco per ripartire: il punto su Lobotka e il sondaggio del Milan

Il Celta Vigo ha abbassato le pretese. Il centrocampista ha già detto sì a un ricco quinquennale

Marek Hamsik è diventato il migliore marcatore della storia del Napoli. Ora un altro slovacco vuole imporsi in città, facendola sognare e contribuendo all’uscita dal pericoloso tunnel sportivo in cui si è infilata. Stanislav Lobotka, 25 anni, centrocampista del Celta Vigo, è vicino all’approdo in azzurro. Si aspetta solo l’o.k. definitivo di Adl per risolvere le ultime distanze economiche con gli spagnoli e sferrare l’assalto decisivo.

Una cosa è chiara: i 50 milioni della clausola rescissoria inserita nel contratto dello slovacco sono una formalità. Il Celta sa di non poterli chiedere, e ha già fatto sapere che si ‘accontenterebbe’ di 30-35 milioni di euro. Il Napoli ne offre 20 più bonus, ma la sensazione è che intorno ai 25 si possa chiudere. E’ Lobotka in persona a spingere per il trasferimento, e non solo per ragioni economiche. Il centrocampista, un giocatore ‘basso’ di centrocampo (di appoggio e di costruzione) che al Napoli manca dai tempi di Jorginho, guadagna 700mila euro a stagione e si è visto offrire dai campani un quinquennale da 1,8 milioni di euro all’anno.

Proposta già accettata, mentre quello del Milan per il giocatore risulta essere solo un sondaggio. Nulla di più anche perché i rossoneri hanno dirottato una spesa notevole sull’ingaggio di Ibra e non hanno grandissimo margine di manovra.

Il Napoli, dunque, spinge per pescare nella Liga. Dove potrebbe tornare, ma non ora, Fabian Ruiz. Lo spagnolo è protagonista di una rapida involuzione in campo, ma non per questo si sono spente su di lui le sirene di Barcellona e (ora più concrete) Real Madrid. Per ora nessuna offerta, ma il Napoli (che vorrebbe inserire nel suo contratto una clausola rescissoria) chiede almeno 70 milioni di euro.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: