Cuneo, rubata la bandiera italiana accanto al monumento della Resistenza

La polizia esaminerà le riprese delle telecamere di videosorveglianza

Infangare la memoria della Resistenza con un atto vandalico. È accaduto a Bra, paese in provincia di Cuneo, in Piemonte, dove ignoti hanno rubato la bandiera italiana issata accanto al monumento alla Resistenza.

Il sindaco, Gianni Fogliato, ha dato notizia della vicenda, denunciando la cosa con un post scritto sul suo profilo Facebook, in cui ha definito il gesto «di vergognoso e inqualificabile vandalismo», episodi che «non possono essere tollerati ma devono essere contrastato e perseguito».

Come se non bastasse, a Bra è stato anche bruciato il presepe situato nei Giardini della Rocca. L’opera è realizzata dagli alunni di una scuola elementare della città.

«Sono vicino – ha scritto il sindaco – alla tristezza dei bimbi che hanno visto il loro lavoro inspiegabilmente distrutto e allo sconforto dei volontari ‘Gli amici del Giardino della Rocca’, che pur fra mille difficoltà portano avanti il loro impegno in modo esemplare».

Ancora sconosciuta l’identità di chi ha compiuto il gesto, ma la polizia passerà al setaccio le riprese delle telecamere di videosorveglianza.

Leggi anche: