Di Maio sul Salvini di fine anno: «Non citerò né Madonne né Dio perché quelli li lasciamo alle persona in difficoltà»

Ieri Salvini aveva ribadito di voler guidare l’Italia con «l’aiuto di Dio e del cuore immacolato di Maria»

Nella diretta Facebook del primo giorno dell’anno del capo politico del M5S Luigi Di Maio arriva una stoccata all’ex alleato di governo Matteo Salvini. Affonda Di Maio: «Non citerò né Madonne né Dio perché quelli li lasciamo alle persona in difficoltà, noi portiamo avanti il nostro lavoro con umiltà. Lasciamo le preghiere alle persone in difficoltà, a cui va tutta la mia vicinanza».

Buon anno a tutti amici. Iniziano gli anni ‘20.Ho un po’ di cose da dirvi.

Gepostet von Luigi Di Maio am Mittwoch, 1. Januar 2020

Ieri Salvini aveva ribadito di voler guidare l’Italia con «l’aiuto di Dio e del cuore immacolato di Maria» e sui suoi canali social aveva pubblicato una sua immagine che lo ritraeva mentre baciava un rosario. Salvini aveva aggiunto di voler lottare “per restituire agli Italiani lavoro, serenità e sicurezza, alle famiglie speranza e futuro, ai giovani certezze e diritti nel nome del valore supremo della Libertà, oggi troppo spesso negata. Appena gli incapaci al governo toglieranno il disturbo e gli Italiani potranno tornare a votare, noi siamo pronti a prendere per mano il Paese che amiamo».

Leggi anche: