Una piastra per waffle ordinata su Amazon è arrivata con un vecchio waffle croccante già dentro

«Ci hanno inviato un wafflemaker con il cibo ancora dentro: è disgustoso! Amazon non ha controllo qualità», twitta McCarthy

Un waffle cotto, incrostato sulla superficie della piastra ordinata con Amazon. Così è arrivato il regalo di Natale di una nonna per la sua nipotina. Quando la piccola ha aperto il pacco, consegnato con Prime, si è trovata davanti la brutta sorpresa.

Subito suo padre, Brian McCarthy, ha scattato una foto e documentato sui suoi canali social in quale stato è arrivato a destinazione il macchinario per sfornare waffle che tutto sembra tranne che nuovo. «Ci hanno inviato un wafflemaker con il cibo ancora dentro: è disgustoso!», scrive McCarthy.

A trovare il tweet, nel maremagnum dei contenuti social, il sito Vox.com secondo cui il servizio di Amazon si è dimostrato inqualificabile. «Amazon non ha controllo qualità», punta il dito il padre. Secondo uno screenshot dell’ordine online visualizzato da Vox, il prodotto non è stato pubblicizzato come usato o ricondizionato sulla piattaforma e Amazon sarebbe il responsabile diretto della vendita dell’articolo, dal momento che in questo caso non esistono intermediari.

Amazon, dal canto suo, ha fatto sapere che sta indagando sull’incidente. L’ipotesi più probabile è che un acquirente abbia reso la piastra per waffle dopo l’utilizzo, senza averla ripulita, e che un dipendente Amazon l’abbia contrassegnata per errore come nuova e dunque reinserita nel circuito della vendita.

Foto di copertina: Brian McCarthy

Leggi anche: