Caos M5s, si riuniscono i probiviri. Berti: «Faremo rispettare gli impegni presi dagli eletti» – Il video

«Oggi vedremo le carte e capiremo qual è la situazione. Quel che è certo è che abbiamo preso degli impegni con cittadini ed elettori e li faremo rispettare»

I casi su cui decidere? «Sono gli stessi visibili dal di fuori», assicura la ministra della Funzione Pubblica – e componente del collegio dei probiviri M5s Fabiana Dadone arrivando agli uffici dei gruppi di Montecitorio per partecipare alla riunione dell’organismo disciplinare del M5s.

La riunione, annunciata per le 14, è cominciata intorno alle 15. Del collegio fanno parte, insieme a lei, Raffaella Andreola e Jacopo Berti: i tre componenti devono decidere le sanzioni da comminare per le mancate restituzioni di parte dello stipendio.

«Non sappiamo ancora quali sono i numeri dei “morosi”», dice Jacopo Berti arrivando alla riunione. «Oggi vedremo le carte e capiremo qual è la situazione. Quel che è certo è che abbiamo preso degli impegni con cittadini ed elettori e li faremo rispettare».

Il probiviro rimanda al mittente le accuse avanzate da alcuni parlamentari “morosi” che giustificano con uno “sciopero bianco” contro la “scarsa trasparenza” il mancato bonifico dei rimborsi come da regola 5 Stelle. «Non è vero. Abbiamo fatto il restitution day e sono gli stessi iscritti a decidere dove vengono versati i rimborsi», dice Berti. «Si rispettano gli impegni presi nei confronti dei cittadini e degli elettori. Il M5S deve portare questo nuovo messaggio ed è quello che stiamo facendo».

In copertina Jacopo Berti alla Camera durante la conferenza stampa di commento alle elezioni regionali del M5S, Roma 1 giugno 2015. ANSA/Giuseppe Lami

Leggi anche: