Il giudice del processo contro i leader catalani chiede al Parlamento europeo di revocare l’immunità a Puigdemont

Il magistrato ha chiesto all’Eurocamera di sospendere l’immunità dell’ex presidente catalano nel più breve tempo possibile

Il magistrato della Corte Suprema Pablo Llarena, giudice istruttore del processo ai leader indipendentisti catalani, ha inviato oggi, venerdì 10 gennaio, una richiesta al Parlamento europeo affinché sospenda l’immunità dell’ex presidente catalano Carles Puidgemont.

Secondo El Mundo, la domanda è stata avanzata con la motivazione di voler applicare la sentenza della Corte Suprema, che il 14 ottobre del 2019 ha condannato i 12 leader catalani con pene tra i 9 e i 13 anni di carcere.

Nello stesso giorno, il Tribunale aveva emesso un mandato d’arresto internazionale anche per l’ex presidente della Generalitat, rifugiatosi in Belgio dall’ottobre 2018, quando l’organo amministrativo catalano fu commissionato da Madrid. L’accusa era di sedizione e appropriazione indebita.

Il 20 dicembre scorso l’Eurocamera ha aperto le porte agli eurodeputati indipendentisti Puidgemont e Romi Comin. Su decisione della Corte di giustizia dell’Ue, un cittadino eletto al Parlamento europeo acquisisce la qualità di eurodeputato, beneficiando di conseguenza delle immunità parlamentari.

Le condanne dei leader catalani hanno provocato la massiccia reazione delle piazze della Catalogna, che hanno manifestato per settimane bloccando aeroporti, strade e frontiere.

Leggi anche: