Migranti, Open Arms salva 74 persone. Alarm Phone: «Disperse altre 70 in fuga dalla Libia» – Il video

«C’era una barca di legno con circa 70 persone in fuga dalla Libia. Dopo aver ricevuto le loro coordinate abbiamo informato le autorità, ma da allora abbiamo perso i contatti e non sappiamo cosa sia successo loro»

Un nuovo salvataggio al largo delle coste libiche. La nave Open Arms ha soccorso 74 persone, «donne, donne incinta, bambini e neonati, in stato di shock». Si è trattato di un soccorso «molto complesso» – riferisce la Ong spagnola – anche per la presenza di «una motovedetta libica con atteggiamento ostile. Due dei naufraghi, presi da loro a bordo, si sono lanciati in acqua e li abbiamo soccorsi».


https://twitter.com/openarms_it/status/1215714598600441862?s=19

Nel pomeriggio la nave della ong aveva soccorso altre 44 persone al largo della Libia. I migranti, tutti uomini, afferma la Ong spagnola in un tweet, erano a bordo di una piccola imbarcazione alla deriva da due giorni, in stato di ipotermia grave e in «condizioni critiche». «Senza benzina, iniziavano a imbarcare acqua – prosegue la Ong -. Dimenticati dalla Ue, ora sono in salvo a bordo».

E secondo Alarm Phone un’altra imbarcazione con 70 persone a bordo, in fuga dalla Libia, avrebbe lanciato un messaggio di aiuto. Tuttavia, Open Arms non è ancora riuscita a trovare e raggiungere l’imbarcazione: «Dove Sono, come stanno?».

Leggi anche: