Usa-Iran, la Camera approva la norma che limita i poteri di Trump. La Casa Bianca: «Risoluzione ridicola»

In realtà la misura non è vincolante e difficilmente supererà l’esame del Senato, ma l’approvazione ha scatenato lo stesso l’ira del presidente

«Donald Trump prima di intraprendere qualsiasi azione contro l’Iran dovrà prima ottenere l’autorizzazione del Congresso». Lo stabilisce una nuova risoluzione voluta dai dem e approvata dalla Camera, a maggioranza democratica.

In realtà la misura non è vincolante e difficilmente supererà l’esame del Senato, ma l’approvazione ha scatenato lo stesso l’ira del presidente. La Casa Bianca ha definito la norma «ridicola».

«Il presidente ha il diritto e il dovere di proteggere il Paese e i cittadini dal terrorismo», aggiunge la Casa Bianca, precisando che la decisione di Trump di attaccare il generale Qassem Soleimani è stata «giusta».

«I democratici dovrebbero essere indignati dai crimini commessi dal generale iraniano Qassem Soleimani, non dalla sua morte», ha detto Trump nel corso del suo primo comizio in Ohio.

Il presidente è anche tornato ad assicurare che «l’Iran non avrà l’arma nucleare». E che dopo l’attacco dell’Iran alle basi statunitensi in Iraq, gli Stati Uniti erano pronti a rispondere. «Ho chiesto quanti morti e feriti ci fossero, mi hanno detto nessuno. E così non siamo andati, ma eravamo pronti, non che io lo volessi», ha detto Trump.

Leggi anche: