Raid a Baghdad, ora i dem Usa chiedono una legge per fermare Trump

«Sappiamo che è raro che i figli dei miliardari finiscano per confrontarsi con l’agonia a cui porta una politica estera sconsiderata. Di solito a farlo sono i figli della classe lavoratrice»

Il senatore democratico Bernie Sanders e il deputato democratico Ro Khanna hanno presentato una proposta di legge per bloccare i fondi di un eventuale intervento militare in Iran.


Per i due parlamentari Usa, Donald Trump ha intrapreso una guerra non autorizzata con l’Iran. «Oggi stiamo assistendo a una pericolosa escalation che ci porta più vicini a un’altra disastrosa guerra nel Medio Oriente. Una guerra con l’Iran potrebbe costare innumerevoli vite e migliaia di miliardi di dollari nonché portare più morti, più conflitti, più disordini in quell’area già così altamente precaria del mondo. La guerra deve essere l’ultima risorsa nelle nostre relazioni internazionali», scrivono i due dem in un comunicato.

«Sappiamo che è raro che i figli dei miliardari finiscano per confrontarsi con l’agonia a cui porta una politica estera sconsiderata. Di solito a farlo sono i figli della classe lavoratrice», aggiungono. Una dichiarazione, quest’ultima, ritwittata anche dalla deputata Alexandria Ocasio-Cortez.

Subito dopo l’attacco, anche Joe Biden ha criticato Donald Trump per l’attacco portato avanti in Iraq e per l’uccisione del generale iraniano. «Ha gettato dinamite in una polveriera», ha detto il candidato alla Casa Bianca. «Abbiamo prove: Soleimani stava preparando un attacco gravissimo contro cittadini e funzionari americani», Mike Pompeo ha giustificato così l’attacco condotto dagli Stati Uniti.

Leggi anche: