Oman, nominato il nuovo Sultano. A prendere il posto di Qaboos bin Said sarà suo cugino

Amante del calcio, dopo gli studi all’università di Oxford nel Regno Unito è stato il primo capo della federazione calcistica dell’Oman

Alla fine non ci sono volute settantadue ore per scegliere il successore del Sultano Qaboos bin Said, morto venerdì 10 gennaio all’età di 79 anni. Sarà suo cugino, Haitham bin Tariq, a salire sul trono e regnare su circa 4,5 milioni di persone: il nuovo sultano avrebbe già prestato giuramento come nuovo sovrano dopo una riunione della famiglia reale.

Nato a Muscat nel 1954, Haitham bin Tariq Al Said è stato ministro della Cultura dalla metà degli anni ’90. Amante del calcio, dopo gli studi all’università di Oxford nel Regno Unito è stato il primo capo della federazione calcistica dell’Oman. Ha anche ricoperto il ruolo di sottosegretario al ministero degli Affari esteri.

La successione

Il “padre dell’Oman”, com’era noto Qaboos bin Said, al potere da circa mezzo secolo, non aveva lasciato eredi. La scelta del suo successore spettava al consiglio della famiglia regnante, composta da 50 uomini.

La costituzione dell’Oman prevede che il successore venga nominato dalla famiglia Reale entro tre giorni dopo la morte del Sultano. A ricoprire il ruolo possono essere soltanto membri della famiglia Reale di sesso maschile, di religione mussulmana e in pieno possesso delle proprie facoltà.

Nel caso di un mancato accordo, Qaboos bin Said aveva lasciato il nome del successore su un foglio chiuso in un busta sigillata da aprire in caso di mancato accordo 72 ore dopo la sua morte.

Leggi anche: