La ministra Azzolina comincia il contrattacco: «Salvini non ha mai studiato in vita sua»

«Ho sentito tantissime sciocchezze in queste ore, non é né una tesi di laurea, né un plagio», spiega da Cracovia la neo ministra

«Non fatevi prendere in giro», il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, in forza al M5S, risponde da Cracovia al caso scoppiato oggi, 12 gennaio, sulla sua tesi di laurea. Una vicenda iniziata dalle accuse di plagio mosse dal linguista Massimo Arcangeli dalle pagine di Repubblica.

«Ho sentito tantissime sciocchezze in queste ore, non é né una tesi di laurea, né un plagio», prosegue Azzolina. «D’altra parte non mi stupisce che Salvini non sappia distinguere una tesi di laurea da una relazione di fine tirocinio Ssis (scuola di specializzazione all’insegnamento secondario). Non ha mai studiato in vita sua e sarebbe strano se le distinguesse».

La ministra si riferisce alla carriera universitaria del leader della Lega. Salvini, dopo il diploma al liceo classico, si è iscritto alla facoltà di Scienze Politiche, per poi passare a quella di Storia e lasciare gli studi nel 2008, a cinque esami dalla laurea.

Azzolina ha spiegato anche perchè in queste ore si trova all’estero: «L’unica cosa che mi dispiace è parlare qui dal viaggio della memoria ad Auschwitz. D’altra parte l’anno scorso il ministro leghista Marco Bussetti non si è presentato e, a maggior ragione, era importante che io fossi qui oggi».

Foto in copertina da Facebook

Leggi anche: