Milano, la mossa contro i piccioni al Duomo: arrivano i falchi. Obbligo di patentino per chi ha cani pericolosi

A Milano sta per arrivare un regolamento comunale che rivoluzionerà la vita dei proprietari degli animali

A Milano sta per arrivare il nuovo regolamento sugli animali: multe raddoppiate per chi non ripulisce i marciapiedi dalle deiezioni e patentino obbligatorio per i proprietari di cani pericolosi. Prima della sua approvazione, però, bisognerà discutere ben 189 emendamenti a Palazzo Marino, come spiega Repubblica.

Il patentino per i cani pericolosi

Si parte con il patentino per chi è in possesso di cani ritenuti pericolosi: i dati parlano di 30mila animali da difesa, potenzialmente aggressivi. Per i proprietari si renderà necessario un corso di tre giorni offerto da Comune, Ats e Ordine dei veterinari, nel corso del quale si apprenderanno «le caratteristiche etologiche dell’animale». Per chi trasgredisce multe fino a 500 euro.

I nuovi divieti

Vietato dare da mangiare ai piccioni in piazza Duomo, a Milano. Per «riequilibrare» la loro presenza in città arriveranno i falchi pellegrini. L’obiettivo è quello di riportare i piccioni, in maniera non violenta, nelle aree verdi.

Vietato andare in bici sulle piste ciclabili con i cani al guinzaglio o lasciare gli animali in terrazzo o sul balcone senza finestre aperte. Basta ai circhi con gli animali esotici in gabbia: dalle giraffe ai delfini, dai leoni agli elefanti in cattività. Vietato legare le chele dei crostacei, vietato tenere galline e conigli in ambienti non consoni.

Chi porterà il cane in giro senza museruola a portata di mano sarà punito con una multa da 150 a 300 euro. Multe da 80 a 460 euro per chi sporca i marciapiedi di Milano senza ripulire.

Vietati i collari a strozzo, obbligo di microchip anche per gli animali dei clochard. Tempi duri anche per i negozianti che vendono animali esotici: se mangiano altri animali vivi, dovranno farlo di nascosto. Basta show. Stop a botti e petardi per tutto l’anno: spaventano gli amici a quattro zampe.

Le agevolazioni

Chi adotterà un cane in un canile avrà uno sconto presso le cliniche veterinarie. Microchip gratuito per gli animali adottati dai 65enni.

In caso di sgombero di edifici per bonifiche o demolizioni e se è presente una colonia di gatti, è previsto l’obbligo di ricollocarli. Sterilizzazione obbligatoria, invece, per i gatti autorizzati dai padroni a circolare liberi per cortili e tetti.

Infine è prevista la creazione di un cimitero degli animali a tariffe agevolate per i meno abbienti.

Foto in copertina da Ansa

Leggi anche: