Libia, Media: «Haftar andrà alla conferenza di Berlino»

Secondo l’emittente tv Al Arabiya, Haftar avrebbe anche rifiutato la mediazione turca, mentre avrebbe chiesto a Putin una commissione dell’Onu per monitorare il cessate il fuoco

Dopo il rifiuto di firmare a Mosca l’accordo per il cessate il fuoco in Libia, Khalifa Haftar sembrava deciso a rifiutare qualsiasi mediazione nel conflitto.

Ora però secondo l’emittente tv Al Arabiya, l’uomo forte della Cirenaica avrebbe dato la propria disponibilità a presentarsi alla conferenza di Berlino che si terrà con ogni probabilità il prossimo 19 gennaio.

Sempre secondo l’emittente, Haftar avrebbe anche rifiutato la mediazione turca, mentre avrebbe chiesto a Putin una commissione dell’Onu per monitorare il cessate il fuoco. La conferenza di Berlino dunque diventa un appuntamento decisivo per promuovere una soluzione alla crisi libica.

Alla conferenza prenderanno parte, oltre all’Italia: la Russia, gli Stati Uniti, la Francia, la Gran Bretagna, la Cina, gli Emirati arabi, la Turchia, la Repubblica del Congo, l’Egitto, l’Algeria, l’Ue, l’Onu, la Lega araba, l’Unione africana.

Leggi anche: