Cambiamenti climatici, il 2019 è stato il secondo anno più caldo di sempre

«Nell’ultimo decennio le temperature sono aumentate di 1 grado Celsius rispetto alla fine del XIX secolo, e sappiamo che tale aumento è dovuto all’impatto dell’uomo», ha aggiunto Gavin Schmidt, direttore del NASA Goddard Institute for Space Studies che ha condotto la ricerca

Il 2019 è stato il secondo anno più caldo di sempre mai registrato dal 1880, anno in cui si iniziarono a rilevare le temperature ambientali. A rivelarlo è l’analisi indipendente ma  congiunta del National Aeronautics and Space Administration (Nasa) e della National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa).

Secondo entrambe le agenzie, l’anno che si è appena concluso ha registrato complessivamente temperature di poco inferiori a quelle del 2016, che detiene in record assoluto come anno più caldo di sempre.

Le analisi condotte hanno mostrato come le temperature superficiali medie globali dello scorso anno si attestavano superiori di quasi 1 grado Celsius rispetto alla media dal 1951 al 1980. Il costante aumento delle temperature della terra e degli oceani in tutto il mondo, sin dall’inizio della rivoluzione industriale, è imputabile quasi interamente dalle emissioni di gas serra.

Dall’analisi emerge anche come negli ultimi 10 anni si siano registrati i sei anni più caldi di sempre, e che 5 di questi anni di caldo record siano stati tutti registrati negli ultimi 5 anni, dal 2015 in poi. 

I risultati ottenuti dalla Nasa e dal Noaa risultano essere molto simili a quelli pubblicati dal Copernicus Climate Change Service, l’organizzazione di monitoraggio del clima dell’Unione Europea. 

Secondo Gavin Schmidt, direttore del NASA Goddard Institute for Space Studies che ha condotto la ricerca, le tendenze dell’aumento delle temperature sono «chiare e inequivocabili».

«Ogni decennio dagli anni ’60 è stato chiaramente più caldo di quello precedente», ha osservato il professor Schmidt aggiungendo che «il record della temperatura superficiale ci dice che l’ultimo decennio ha visto le temperature aumentate di 1 grado Celsius rispetto alla fine del XIX secolo, e sappiamo che tale aumento è stato dovuto all’impatto umano». 

Leggi anche: