Saluti romani all’Olimpico, Lotito chiede 50 mila euro a ciascun tifoso della Lazio beccato dalle telecamere

È la prima volta che una società di serie A si rivale sui singoli tifosi per un caso del genere

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha deciso di chiedere un risarcimento economico ai tifosi, individuati con le telecamere dello stadio Olimpico, che hanno fatto i “saluti nazisti” in occasione della partita contro il Rennes in Europa league dello scorso ottobre

La Lazio per quei fatti fu costretta a pagare una multa di 20 mila euro e punita con la chiusura della curva Nord per un turno di coppa. Con una lettera ora il patron laziale ha cominciato a battere cassa, chiedendo a ciascun tifoso 50 mila euro: «Dai filmati eseguiti dagli organi Uefa e dalle indagini della polizia conseguenti – si legge in un passaggio della lettera – è emerso che Lei si è reso responsabile dei comportamenti sanzionati che hanno arrecato un danno quantificabile in 50 mila euro. Pertanto la invitiamo a prendere contatto con la società per concordare una modalità di risarcimento».

Leggi anche: