Stephen King abbandona Facebook: «Non mi sento a mio agio con le fake news»

«Non sono a mio agio con il flusso di informazioni false che sono consentite nella propaganda politica, né sono fiducioso nella sua capacità di proteggere la privacy degli utenti. Seguitemi su Twitter, se volete»

Il re del terrore non ce l’ha fatta. Anche per uno abituato a far spaventare i lettori, le fake news su Facebook sembrano essere davvero troppo. Stephen King ha deciso di lasciare il social network, stanco delle false notizie che girano sui social media e preoccupato per la tutela della privacy.


È stato lo stesso scrittore ad annunciarlo, con un post su Twitter: «Lascio Facebook. Non mi sento a mio agio con il flusso di informazioni false che sono consentite nella propaganda politica, né sono fiducioso nella sua capacità di proteggere la privacy dei suoi utenti. Seguite me (e Molly, alias The Thing of Evil) su Twitter, se volete».

L’uscita di King arriva diverse settimane dopo che il liberale era stato sommerso dallo sdegno dei social media a seguito della sua osservazione che suggeriva come la diversità non dovesse avere la precedenza sulla qualità dell’arte.

Leggi anche: