Accusa di molestie per il Generale del carnevale d’Ivrea: rimosso dall’incarico

Le avance insistenti hanno spinto Federica Di Matteo, vivandiera dimissionaria del carnevale, a farsi da parte e a sporgere denuncia ai carabinieri

«Vieni a letto con me e poi ti faccio vedere come ti rilassi». È iniziata con questo tipo di messaggi ed è finita con una denuncia e una procedura formale di rimozione dall’incarico. Alberto Bombonato, che ricopre la storica figura del Generale al Carnevale d’Ivrea, è stato rimosso dall’incarico dopo accuse di molestia provenienti dall’ormai ex vivandiera della manifestazione.

La Fondazione del carnevale, infatti, che ogni anno attira migliaia di persone per la tradizionale battaglia delle arance, ha avviato «tutti gli atti formali necessari» per procedere con la sostituzione di Bombonato a seguito delle «voci insistenti di eventuali comportamenti inappropriati» che «hanno creato all’interno della città un clima non sereno».

I messaggi e la denuncia

«Allora, vieni a cena con me sì o no?». «Allora, posso offrirti un caffè? E dai…». A riportare i dettagli della vicenda è La Stampa. Bombonato avrebbe importunato ripetutamente Federica Di Matteo, fino a quel momento vivandiera del carnevale, di dieci anni più giovane (lei 39 lui 49).

Dopo aver declinato ripetutamente le avance sperando che Bombonato la smettesse, Di Matteo ha deciso di lasciare l’incarico al carnevale il 17 gennaio e, nella giornata del 3 febbraio, di sporgere denuncia per molestie ai carabinieri d’Ivrea.

La vicenda ha messo in imbarazzo l’intera Fondazione, che ha così deciso di rimuovere Bombonato dall’incarico. Inizialmente, però, gli organizzatori avevano definito il suo comportamento come «semplici messaggi amichevoli e nulla più». Il nome del nuovo Generale, fanno sapere, verrà comunicato a breve.

Leggi anche: