Coronavirus, gli Stati Uniti offrono 100 milioni di dollari per combattere l’epidemia

Intanto la presidenza croata dell’Unione Europea rende noto che giovedì 13 febbraio alle ore 10, i ministri della salute Ue si riuniranno in via straordinaria a Bruxelles per fare il punto sulla diffusione del virus in Europa

Gli Stati Uniti hanno offerto 100 milioni di dollari alla Cina e ad altri Paesi per combattere il Coronavirus. Ad annunciarlo è stato il segretario di Stato Mike Pompeo.


4 casi sospetti su nave da crociera in New Jersey

Negli USA quattro passeggeri a bordo della nave da crociera Royal Caribbean arrivata venerdì mattina in un porto del New Jersey sono stati ricoverati in ospedale in maniera precauzionale come casi sospetti di coronavirus. Secondo quanto scrive il New York Post, uno dei passeggeri proveniva dalla Cina e aveva avuto la febbre mentre era a bordo della nave.

Il Centers for Disease Control and Prevention, l’ente governativo che si occupa della salute pubblica, ha trasferito dalla nave altri 23 passeggeri di origini cinesi anche se non si ritiene abbiano il virus. Saranno messi su un aereo e rimandati in Cina. Un portavoce della Royal Caribbean ha fatto sapere che a bordo si stanno monitorando tutti gli sviluppi legati al virus e che è in vigore un rigido protocollo medico.

Ministri salute Ue a Bruxelles il 13 febbraio

Intanto la presidenza croata dell’Unione Europea rende noto che giovedì 13 febbraio alle ore 10, i ministri della salute Ue si riuniranno in via straordinaria a Bruxelles per fare il punto sulla diffusione del coronavirus in Europa. I ministri adotteranno conclusioni in relazione all’epidemia. Lo scambio di informazioni sulla situazione e le misure prese nei diversi Stati sale così dal livello tecnico a quello politico.

Leggi anche: