«Il tuo è un falso supporto alle donne»: il duro attacco di Rose McGowan a Natalie Portman

L’ex protagonista della serie tv “Streghe” non ha affatto gradito il gesto dell’attrice agli Oscar

L’attrice Rose McGowan – attivista del #Metoo e una delle prime ad accusare Weinstein – si scaglia contro Natalie Portman. La star del film Léon si era presentata alla notte degli Oscar di domenica 9 febbraio con un abito su cui erano ricamati i nomi delle registe escluse dalla competizione. Il gesto non è stato affatto apprezzato da McGowan che, infatti, si è sfogata in un lungo post su Facebook.

Rose McGowan

«Quello che scrivo non è figlio dell’amarezza, ma del disgusto. Natalie, nella tua lunga carriera hai lavorato con due registe donne e una di loro eri tu. Tu hai una casa di produzione che ha ingaggiato solo una regista: tu!». Secondo l’attrice, la colpa di Portman starebbe nel relegare il suo sostegno al mondo femminile all’apparenza, senza mai agire, facendo qualcosa di concreto.

«Voi che fate parte delle prime della lista potreste cambiare il mondo se prendeste posizione invece di essere il problema. Sì, tu Natalie. Tu, sei il problema – ha proseguito attaccando -. Il falso supporto alle altre donne è il problema». McGowan prosegue allora nell’affondo: «Mi rivolgo a te perché sei l’ultima di una lunga fila di attrici che recitano la parte delle donne che si preoccupano delle altre donne. Attrici che in teoria si battono per le donne, ma che nella realtà non fanno nulla».

Non ancora soddisfatta, l’ex protagonista della serie tv Streghe rimanda a un episodio di vita vissuta con Portman: «Ero a un evento di Women in Film durante il quale hai parlato snocciolando statistiche deprimenti. E poi siamo tornati tutti alle nostre insalate. Ho capito subito che tu e le altre donne che parlavano eravate solo una grande truffa. Non dici niente, non fai niente». «Fino a quando tu e le tue colleghe attrici non diventerete reali, fateci a tutte un favore e appendete il vostro mantello da attivista ricamato», ha concluso.

Leggi anche: