Juve, Dybala sistema il Brescia. Manita Viola alla Samp, riecco Gervinho

Pomeriggio importante in ottica scudetto e corsa salvezza

Non c’è Ronaldo, basta Dybala. La Juve piega il Brescia 2-0 col decimo gol su punizione della Joya in bianconero (nel finale raddoppia Cuadrado). Un colpo di sinistro magistrale quello dell’argentino sul calare del primo tempo con i campioni d’Italia a fare molto possesso e poco arrosto. Il Brescia, che comunque si era fatto sporadicamente vedere in avanti, resta in 10 al 37′ per l’espulsione di Aye. Dalla successiva punizione emerge il talento di Dybala che consegna tre punti fondamentali alla Juve. I bianconeri, che colpiscono una traversa con Rugani, volano da soli in testa in attesa del posticipo Lazio-Inter.




Guaio per Pjanic, che entra in campo ed esce subito per un problema (da valutare) all’inguine. Poi arrivano il gol di Cuadrado, grande scambio con Matuidi, il palo esterno strusciato da Bentancur, il ritorno in campo di Chiellini dopo quasi sei mesi di infortunio e un’altra traversa di Dybala in pieno recupero.

Il Brescia resta penultimo, teoricamente ancora in corsa per la salvezza anche perché la Sampdoria, quartultima, è in un vicolo cieco (solo un punto di vantaggio ora sui cugini del Genoa). Al Ferraris, dove vengono espulsi nel primo tempo Murru e poi Badelj, dilaga la Fiorentina 1-5. Autogol di Thorsby, poi rigori trasformati da un super Vlahovic e da Federico Chiesa. Nella ripresa gli attaccanti di Iachini fanno doppietta, al 91′ rete della bandiera di Gabbiadini. La Viola torna a vincere dopo un mese e si stacca dalla zona pericolosa.

A Reggio Emilia, invece, blitz del Parma che passa 1-0 con retrogusto romanzesco. e agguanta il Verona al sesto posto (ultimo valido per l’Europa League). Dopo due settimane tormentate da separato in casa, Gervinho torna titolare e impiega 25 minuti per andare in gol. Ducali sempre più sorpresa del torneo. Nell’anticipo delle 12,30 0-0 tra Udinese e Verona (al nono risultato utile consecutivo). Stasera alle 18 Cagliari-Napoli, poi Lazio-Inter. Domani sera Milan-Torino.

Foto di copertina Ansa