Europa League, Ludogorets a Milano con mascherine e epidemiologo

I bulgari prendono tutte le precauzioni anti-coronavirus per la gara contro l’Inter

E’ un vero e proprio vademecum quello che il Ludogorets si è portato dietro a Milano per combattere il possibile contagio da coronavirus e adottare la precauzione massima. I bulgari, che giocano domani sera a San Siro (porte chiuse) il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro l’Inter, hanno precettato anche un epidemiologo per ‘scortare’ la squadra in Italia.

Lo riferisce il sito dir.bg. Al ritorno da Milano, inoltre, la squadra sarà sottoposta a test presso la struttura dell’Accademia Militare. Sempre a titolo precauzionale il Ludogorets ha portato nei borsoni anche 150 mascherine di sicurezza per l’anomala trasferta in Italia. Sui blog bulgari diversi tifosi si interrogano pure su come gestire il ritorno dei calciatori in Patria. E c’è anche chi si chiede se sarà necessario ‘Metterli in quarantena per 14 giorni dopo la trasferta di Milano’.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: