Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus. Primo maggio 2020, migliaia di cittadini manifestano davanti a Montecitorio? No! Video del 2019

Prendono un video del 2019 e fanno credere che il primo maggio 2020 migliaia di persone abbiano manifestato a Roma contro il lockdown

Riceviamo una segnalazione riguardo a un video che sarebbe stato registrato il primo maggio 2020 a Roma, davanti a Montecitorio, per protestare contro il Governo al grido «Libertà! Libertà!». L’autore del video è il senatore della Lega Luca Briziarelli, ma scopriremo ben presto che è stato usato per la propaganda social dei complottisti contro le misure per contenere il nuovo Coronavirus.

Il video riporta un watermark in alto a destra che ricorda molto la pagina Facebook «Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com», ma non risulta pubblicato nella sezione video della stessa. In basso s’è una scritta evidenziata in rosso: «01/05/2020 – Protesta Montecitorio». Si tratta, in realtà, di una diretta streaming del 2019.

Ecco il post Facebook della diretta streaming del 9 settembre 2019 (circa 8 mesi fa dalla data di oggi, 2 maggio 2020) del senatore leghista Luca Briziarelli:

Il vero video del 2019.

Risulta estremamente ovvio che la manifestazione ripresa dal video non la vedrete in questi giorni nei TG e nei giornali, perché non è odierna e non ha nulla a che vedere con l’attuale situazione relativa all’emergenza Coronavirus.

Il gruppo Telegram e gli ebrei

Il video diffuso via Whatsapp presenta una scritta, per la precisione l’url a un canale Telegram chiamato «Libera Espressione»:

Url http://t.me/liberaespressione

All’interno del canale Telegram troviamo un concentrato di disinformazione e bufale sul tema Covid-19 e non solo. Facendo una semplice ricerca troviamo molti riferimenti agli ebrei, come in questo caso:

PREPARATI AL DOCUMENTARIO: LA VERITA’ SUI CABALISTI EBREI, DOVRAI ESSERE FORTE, CREDIMI… BILL GATES E’ UN CABALISTA PEDOFILO EBREO SIONISTA.

Non solo, all’interno troviamo riferimenti al Covid-19 e a Israele, dove si parla addirittura di studio del DNA per colpire i non ebrei e gli «ebrei impuri»:

LA BANCA DATI DNA DEI #TAMPONI

Quando viene eseguito il tampone ad un individuo, viene campionato il suo DNA in laboratorio.

IL DNA DIGITALIZZATO DIVENTA UN FILE CHE PUÒ ESSERE COPIATO E TRASMESSO. IL MINISTRO DELLA SALUTE SPERANZA HA ACCESSO A QUESTA IMMENSA BANCA DATI E PUÒ CONDIVIDERLA CON #ISRAELE!

DATI SENSIBILISSIMI SULLA NOSTRA ESSENZA, DATI CHE PERMETTONO DI SAPERE TUTTO DI NOI! TUTTO!

SAPENDO IL #DNA DEGLI ITALIANI ISRAELE POTRÀ RAFFINARE LA PROSSIMA ARMA BIOLOGICA, MIRARLA SOLO A GRUPPI ETNICI BEN PRECISI.

ISRAELE POTRÀ SAPERE CHI SONO GLI EBREI IMPURI E FARLI UCCIDERE! PUÒ FARE CIÒ CHE VUOLE!

VI RENDETE CONTO DELLA PORTATA DI QUESTA COSA??

ORA GUARDATEVI QUESTO LINK: https://t.me/davidgoldberg/25

IL #MOSSAD HA INVASO LA SANITÀ ITALIANA, TREMATE ITALIANI.

Open.online is working with the CoronaVirusFacts/DatosCoronaVirus Alliance, a coalition of more than 100 fact-checkers who are fighting misinformation related to the COVID-19 pandemic. Learn more about the alliance here (in English)

Leggi anche: