Silvia Romano, bottiglia di vetro contro la sua abitazione a Milano

A essere colpita la finestra che si trova sotto a quella da cui si è affacciata la cooperante al suo arrivo a Milano

Una bottiglia di vetro sarebbe stata scagliata contro l’abitazione di Silvia Romano. La notizia, anticipata dal Corriere della Sera, è stata confermata dall’agenzia di stampa Ansa. La bottiglia, lanciata contro il palazzo dove vive la cooperante, si è rotta sul davanzale della finestra appena sotto a quella da cui si è affacciata la 25enne, appena tornata da Milano.

Sono stati i vicini che abitano nell’appartamento di sotto a chiamare la polizia, dopo aver ritrovato dei cocci vicino la finestra. Sul posto è arrivata la polizia scientifica per le rilevazioni. La Procura di Milano aveva già aperto un fascicolo per minacce aggravate dopo gli insulti rivolti alla giovane sui social. La Prefettura starebbe anche valutando se fornire alla ragazza una tutela.

Ansa | Polizia scientifica al lavoro nel palazzo in cui abita Silvia Romano

Ieri sera c’è stato un tentativo di intrufolarsi nel palazzo da parte di un uomo di origini egiziane, che voleva dimostrare la propria solidarietà a Silvia Romano. Oggi, 13 maggio, hanno scatenato polemica le parole di un deputato della Lega che ha definito Romano «una neo-terrorista».

Leggi anche: