Napoli, lite finisce a coltellate: morto il nipote 17enne di un boss, grave un 30enne

La vittima sarebbe nipote del boss ergastolano Nicola Canfora. Sulla lite indaga la Procura per i minori, ma è stata informata anche la Direzione distrettuale antimafia

Un ragazzo di 17 anni è morto e un uomo di 30 anni è rimasto ferito, a Napoli, dopo una lite, secondo quanto riporta il Mattino. Entrambi sono stati trasportati la scorsa notte nell’ospedale di Castellammare di Stabia, arrivati al pronto soccorso con ferite da punta e taglio, il minorenne al torace e all’inguine.

Per il più giovane non c’è stato nulla da fare: è morto poco dopo l’arrivo in ospedale. Il 30enne, invece, è stato subito sottoposto a intervento e secondo gli investigatori non sarebbe in pericolo di vita.

Sulla vicenda sono in corso le indagini della Polizia per la Procura per i minori di Napoli, ma sarebbe stata informata anche la Direzione distrettuale antimafia. La vittima sarebbe nipote del boss ergastolano Nicola Canfora, detto «’o fuoco».

Leggi anche: