L’epidemiologo Neil Ferguson: «Il Coronavirus nel Regno Unito lo hanno portato italiani e spagnoli»

«Eravamo preoccupati dalla Cina e da altri Paesi asiatici, mentre è chiaro che c’erano centinaia, se non migliaia di persone, infette, che arrivavano da Italia e Spagna», ha detto davanti alla Camera dei Lord

Il Coronavirus nel Regno Unito sarebbe arrivato dall’Italia e dalla Spagna. È la tesi dell’epidemiologo Neil Ferguson, il professore dell’Imperial College di Londra che ha convinto Boris Johnson a introdurre il lockdown e che poi ha lasciato l’incarico perché lui stesso aveva disobbedito alle regole.

«Eravamo preoccupati dalla Cina e da altri Paesi asiatici, mentre è chiaro che c’erano centinaia, se non migliaia di persone, infette, che arrivavano da Italia e Spagna», ha detto davanti alla Camera dei Lord, secondo quanto riporta Evening Standard. Questa sarebbe la ragione per cui ancora il Coronavirus circola in modo così massiccio nel Regno Unito. La trasmissione sarebbe arrivata, dall’Italia e Spagna appunto, tra fine febbraio e inizio marzo.

Ansa | Neil Ferguson

Al momento infatti il Paese è il secondo al mondo, dopo gli Stati Uniti, per numero di morti, che sono 39.452. Le persone contagiate sono 279.392, il Regno Unito è quarto al mondo per numero di casi, dopo Usa, Brasile e Russia ed è il primo Paese europeo.

Leggi anche: