La figuraccia dell’esperto del lockdown nel Regno Unito: beccato per due volte con l’amante in piena quarantena

Con i suoi calcoli aveva convinto anche uno scettico come Johnson a imporre la quarantena a tutto il Paese. Era considerato uno scienziato severo nel rispetto delle misure di contenimento dei contagi, finché non lo hanno scoperto in due incontri clandestini

Troppo imbarazzante lo scandalo perché il prof. Neil Ferguson potesse restare al suo posto. Proprio lui, consulente inflessibile di Boris Johnson, l’uomo che ha convinto il premier britannico a imporre il lockdown nel Regno Unito a milioni di persone per il Coronavirus è stato beccato dal Daily Telegraph a violare per ben due volte le misure restrittive per incontrare clandestinamente la sua amante.


Il quotidiano ha dimostrato che Ferguson ha ricevuto a casa sua la 38enne Anna Staats, attivista progressista che vive fuori Londra con marito e figli, in un paio di occasioni, il 30 marzo e l’8 aprile.

Ferguson, specialista di modelli matematici applicati all’infettivologia e e membro dell’Imperial College di Londra, si è giustificato dicendo che fosse ormai immune al Coronavirus, essendo stato a sua volta contagiato e poi guarito dopo due settimane di isolamento. Quando ormai il fatto è diventato di pubblico dominio, il professore non ha potuto far altro che ammettere l’errore, certo la figuraccia resta.

Leggi anche: