Coronavirus, quasi 7 milioni di casi nel mondo. Bilancio dei decessi ha superato la soglia dei 400mila. New York pronta a riaprire

In Pakistan è record di nuovi casi giornalieri: sono 5mila nelle ultime 24 ore. Aumento di casi anche in Iran e Afghanistan. Negli Stati Uniti 749 vittime nell’ultima giornata

Sono quasi 7 milioni i casi totali di Coronavirus nel mondo, secondo i dati della Johns Hopkins University. Il bilancio dei morti ha superato quota 400mila. Gli Stati Uniti continuano a essere il Paese più colpito con 1 milione e 920mila contagi. Seguono il Brasile, la Russia e il Regno Unito.

Francia

EPA/YOAN VALAT | La cattedrale di Notre Dame

Il numero totale dei decessi in Francia è arrivato a 29.155. Eppure un dato confortante arriva dal numero delle vittime nelle ultime 24 ore: secondo i dati del governo si è fermato a 13. È il dato più basso dal 14 marzo, prima dell’inizio del lockdown.

Regno Unito

EPA/NEIL HALL | Londra durante il lockdown

Nel Regno Unito è stato registrato il numero più basso di decessi con diagnosi di Coronavirus dal 23 marzo, il giorno in cui è cominciato il lockdown. A riferirlo è il Dipartimento della Salute secondi cui le vittime nelle ultime 24 ore sono state 77, nessuna delle quali registrata in Scozia o Irlanda del Nord. Il bilancio totale dei decessi quindi è arrivato a 40.542.

Usa

La situazione della pandemia nel mondo secondo i dati della John Hopkins University

Nelle ultime 24 ore negli Stati Uniti sono state 749 le persone morte per il Coronavirus, per un totale di 109.791, secondo il bilancio della Johns Hopkins University. Ad allarmare è anche il dato sui contagi, come riporta il New York Times, in crescita in oltre un terzo degli Stati americani, mentre proseguono a ritmi serrati gli allentamenti alle restrizioni sugli spostamenti. I casi in tutto il Paese sono saliti a 1,9 milioni, mentre le persone guarite sono ora 500mila.

Allarme negli Usa per gargarismi con la candeggina

Quasi un adulto americano su 10 ha dichiarato di aver adottato diverse pratiche “domestiche” per prevenire il contagio da Coronavirus, come lavare gli alimenti con candeggina, usare prodotti disinfettanti per la casa sulla pelle o inalare intenzionalmente i vapori dai prodotti per la pulizia.

E’ quanto emerge da un rapporto del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) che evidenzia un aumento delle chiamate ai centri antiveleni in merito all’esposizione ai detergenti domestici, durante la pandemia.

In particolare il 10% ha detto di aver usato spray detergenti o disinfettanti sul proprio corpo; il 6% ha riferito di inalare i vapori da detergenti o disinfettanti domestici e il 4% ha riferito di bere o fare gargarismi con soluzioni diluite di candeggina.

New York pronta alla Fase 1

EPA/JUSTIN LANE | New York

È stata l’epicentro dell’epidemia negli Stati Uniti. Ora la città di New York è pronta a riparire. Il sindaco Bill de Blasio ha spiegato che i casi di contagio e la situazione negli ospedali è abbastanza buona da permettere alla città di ripartire, dopo oltre due mesi di lockdown. Da domani, 8 giugno, molte attività cominceranno ad aprire gradualmente.

L’indiscrezione della Bild: la fase finale della Champions League si terrà a Lisbona

ANSA

Sarà Lisbona a ospitare la Final eight che assegnerà la Champions League per la stagione 2019-2020. A riferirlo è il quotidiano tedesco Bild, anticipando la decisione della Uefa che dovrebbe essere ufficializzata il prossimo 17 giugno. La decisione sarebbe ricaduta sulla capitale portoghese perché ritenuta più sicura sotto il profilo sanitario e lo stato epidemiologico del Coronavirus rispetto alle altre città candidate, ossia Mosca, Istanbul e Francoforte. Quest’ultima, tuttavia, potrebbe invece ospitare la finale di Europa League. 

Pakistan

EPA/SHAHZAIB AKBER/Karachi, Pakistan

Non si ferma la crescita dei contagi in Pakistan. Ieri il numero nuovi contagi ha toccato il record di 5mila in una sola giornata e il bilancio complessivo dei morti ha superato quota 2mila. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 4.960 nuovi contagi, che portano il totale a quota 98.943. Le province più colpite, il Punjab e il Sindh, registrano rispettivamente 37.090 e 36.364 casi.

Iran

EPA|ABEDIN TAHERKENAREH|Teheran, Iran

Nelle ultime 24 ore l’Iran ha registrato 2.364 nuovi casi di Coronavirus, portando così il totale dei contagi a 171.789. Le persone decedute nelle ultime mentre 72 sono le persone decedute nelle ultime 24 ore per un totale di 8.291 vittime. Tra le persone contagiate, 134.349 sono guarite, mentre 2.596 sono in gravi condizioni.

Afghanistan

EPA|JALIL REZAYEE|Herat, Afghanistan

Il numero di casi confermati di Coronavirus in Afghanistan ha superato quota 20mila. Nelle ultime 24 ore sono stati 791 i nuovi casi rilevati su 1.427 test effettuati, portando cosi il totale delle infezioni a 20.342. Nell’ultima giornata le vittime sono state 30, per un bilancio totale che è arrivato a 357.
La capitale Kabul ha visto il suo peggiore incremento giornaliero dall’inizio della crisi con 313 nuovi contagi. Kabul è anche la zona più colpita del Paese con 8.030 persone positive confermate e 66 morti.

Russia

EPA|MAXIM SHIPENKOV|Mosca, Russia

Nelle ultime 24 ore la Russia ha registrato 8.984 nuovi casi di contagio da Coronavirus, portando così il bilancio complessivo a 467.673. Il numero delle vittime dell’ultima giornata è di 134 per un totale di 5.859 dall’inizio dell’emergenza.

America Latina

L’ultimo bollettino disponibile sul sito del ministero della Salute brasiliano

Si fa sempre più intenso il focolaio dell’America Latina, dove nell’ultimo giorno sono stati registrati 45mila contagi e 1.714 morti, per un totale di 1.238.297 casi e 63.909 vittime. Solo in Brasile i contagi sono cresciuti di 27.075, mentre i nuovi decessi sono stati 904. Le autorità brasiliane a sorpresa hanno smesso di fornire il dato complessivo di contagi e vittime della pandemia, che al momento ammonta a 672.846 contagiati e 35.930 morti. Secondo Paese latinoamericano più colpito è ancora il Perù con 191.758 casi e 5.301 vittime, seguito dal Cile con 127.754 contagi e 1.541 morti.

Leggi anche: