Slovacchia, attacco in una scuola: 22enne armato di coltello ferisce bambini e uccide un insegnante

Il vicedirettore della scuola è morto in seguito alle ferite riportate. L’assalitore è stato ucciso dalla polizia. Non sono ancora chiare le cause che lo hanno spinto ad agire

Giornata di panico in una scuola elementare della Slovacchia. Siamo a Vrutky, nella regione di Martin, nel nord ovest del Paese. È la tarda mattinata di oggi quando un giovane di 22 anni, armato di coltello, entra nell’istituto e comincia ad aggredire a coltellate diversi bambini e il personale scolastico che incontra sul suo passaggio. La notizia dell’uccisione di un insegnante è la prima a uscire dopo l’arrivo delle forze dell’ordine.

Si verrà poi a sapere che si tratta del vicedirettore, morto a causa delle gravi ferite riportate. Insieme a lui, è stata aggredita anche la direttrice dell’istituto che poi è riuscita a salvarsi. Stando a quanto riportano i media locali, l’assalitore è stato individuato e subito ucciso dalla polizia arrivata sul posto insieme ai soccorsi. Non sono ancora chiare le cause che hanno spinto il giovane a compiere l’attacco.

Fonte immagine di copertina: Radio Slovakia Int.

Leggi anche: