«Fa alzare la pagella al figlio», il caso del sovrintendente scolastico di Bolzano

Consiglio di classe convocato d’urgenza dopo la pubblicazione delle pagelle e i 6 e 7 diventano 8. Ma ora è scoppiato lo scandalo

Un dirigente della sovrintendenza scolastica di Bolzano avrebbe fatto riconvocare il consiglio di classe subito prima della pubblicazione delle pagelle per rivedere i voti di uno studente: suo figlio. A raccontare la vicenda, come riporta il Corriere del Veneto, è stato il consigliere provinciale del Partito democratico Sandro Repetto.

Stando alle segnalazioni raccolte dal consigliere, tutto è successo venerdì scorso, quando con l’ultimo giorno di lezione sono arrivate le pagelle. Il figlio di Gullotta avrebbe avuto un 7 e un 6 in due materie che, nel precedente quadrimestre, gli erano valse una votazione di 8/10. Il dirigente-padre si sarebbe molto alterato al punto di chiamare il dirigente scolastico della scuola in cui studia il figlio.

Nel pomeriggio stesso sarebbe poi stato riconvocato il consiglio di classe, su richiesta di un insegnante che proponeva di rivedere un “errore formale”. Nonostante la media aritmetica superasse di poco il 6, la valutazione sarebbe passata comunque ad 8, su proposta dell’insegnante titolare e con voto favorevole del consiglio. L’insegnante titolare dell’altra materia “incriminata” si è opposto al miglioramento della valutazione, salvo poi vedersi superare dal voto dei colleghi: il 7 anche nel suo caso è diventato un 8.

L’episodio sta facendo discutere l’intera città di Bolzano, tanto più che l’anno scolastico 2019-2020 si è chiuso con parecchie difficoltà per tutti, studenti e docenti. Il Corriere veneto dice di aver provato a contattare Gullotta, sovrintendente per la lingua italiana, senza ricevere risposta mentre il dirigente scolastico nega di aver subito pressioni.

Ora c’è, appunto, anche una interrogazione rivolta all’assessore per la scuola italiana, Giuliano Vettorato. Il consigliere pd Repetto chiede esplicitamente: «E’ prassi comune riconvocare i consigli di classe per modificare le pagelle già pubblicate?».

Leggi anche: