Ian Holm, il Bilbo Baggins del “Signore degli anelli” è morto all’età di 88 anni

L’attore britannico era noto al pubblico internazionale per i suoi ruoli versatili in film cult

Da Momenti di Gloria alla trilogia tratta dai libri di J.R.R. Tolkien, si è spento all’età di 88 anni l’attore britannico Ian Holm. Celebre per aver interpretato anche l’androide Ash di Alien, Holm era noto al pubblico internazionale per i suoi ruoli versatili in film cult.


Negli anni 2000 aveva ottenuto la parte di Bilbo Baggins, personaggio della saga tolkeniana Il signore degli anelli portata sul grande schermo da Peter Jackson.

Holm si era affermato diventando una figura di punta della Royal Shakespeare Company a metà anni ’60. Fra le sue interpretazioni indimenticabili quella in Momenti di Gloria di Hugh Hudson per cui è stato nominato all’Oscar

Decorato con l’ordine dell’ex Impero britannico dalla regina, poteva fregiarsi del titolo di sir dal 1998. Guarito da un cancro alla prostata nel 2001, Holm ha lavorato fino al 2014. Sposatosi 4 volte, lascia 5 figli avuti da tre mogli.

«È morto pacificamente in ospedale, con la sua famiglia», ha detto il suo agente al Guardian, aggiungendo che la sua malattia era legata al Parkinson. «Affascinante, gentile e di grande talento – ha proseguito – ci mancherà moltissimo».

Leggi anche: