Sabato sera tra rave e assembramenti: sventati due party con centinaia di persone ad Asti e Ferrara

Ad Asti erano in 400 alla festa. A Ferrara gli agenti sono riusciti a intervenire prima dell’inizio del party

Ad Asti, in Piemonte, si sono trovati in 400 per una “festa” in un’area boschiva, a Ferrara invece il rave party è stato sventato quando era ancora in via di organizzazione, ma non sono mancati comunque assembramenti sui lidi dove erano circa in 600, in violazione delle regole anti-Covid.

Il rave party di Asti è stato interrotto questa mattina lungo il fiume Tanaro, in località Tanarella. Gli agenti hanno controllato i circa 400 partecipanti. La festa era iniziata ieri sera ed è andata avanti fino alla mattina. Secondo quanto riportano alcuni media, che citano testimonianze di residenti, non sarebbe la prima volta che nella zona viene organizzata una festa: già lo scorso fine settimana era stata segnalata musica ad alto volume per tutta la notte.

Mentre a Ferrara le forze dell’ordine sono riuscite a intervenire prima dell’inizio del rave party, organizzato sulla spiaggia, in località lido Nazioni, con un’operazione in cui sono state mobilitate ben undici pattuglie. Erano presenti sul posto una cinquantina di ragazzi, in attesa che arrivassero gli altri ospiti. Mentre un’altra pattuglia è intervenuta per la presenza in un bagno di circa 600 persone che non rispettavano distanze e l’obbligo di indossare la mascherina.

Immagine di copertina generica

Leggi anche: