Coronavirus, nel Regno Unito riaprono i pub e vengono subito presi d’assalto. Polemiche per gli assembramenti – Video

Nessun rispetto per le regole nonostante gli inviti alla prudenza delle autorità britanniche

Paese che vai assembramenti che trovi. Nel Regno Unito riaprono i pub, luoghi storici per la socialità britannica, e subito vengono presi d’assalto. Le immagini di Londra che circolano in rete mostrano centinaia di giovani per le strade, non curanti della pandemia di Coronavirus ancora in corso, e delle regole sul distanziamento sociale e sull’uso delle mascherine. Autorità ed esperti britannici sono già in allarme. Tra questi il presidente della Police Federation, John Apter, secondo cui «è assolutamente chiaro» che i clienti dei locali non rispettano le regole sul distanziamento in particolare dopo l’assunzione di alcol.

A testimoniare gli assembramenti video e foto scattate a Soho, il quartiere londinese dell’intrattenimento nel ‘Super Saturday’ britannico. E questo nonostante la prudenza cui aveva fatto appello, alla vigilia della riapertura Chris Whitty, che guida le autorità sanitarie nel Paese, ricordando che la pandemia «è tutt’altro che scomparsa», invitando a rispettare le regole sul distanziamento e sottolineando che le riaperture non sono un passo privo di rischi, «per questo dobbiamo essere molto seri a riguardo». Lo stesso Boris Johnson aveva chiesto agli inglesi di «non rovinare tutto, rispettando gli sforzi collettivi fatti finora nella lotta al Coronavirus». Alcuni pub, travolti dall’eccesso di presenze e di intemperanze, hanno anticipato la chiusura.

Fonte video: Twitter

Leggi anche: