Ilaria Capua, l’anniversario amaro sull’incubo giudiziario: «Accusata di traffico di virus, lasciai l’Italia per vergogna»

Da quattro anni la virologa ha lasciato l’Italia, dopo essere stata anche parlamentare, schiacciata dal peso delle accuse che le erano state rivolte, rivelatesi poi tutte infondate

Per Ilaria Capua il 5 luglio non è stato un anniversario qualunque. Quattro anni prima, la virologa poteva lasciarsi alle spalle l’inchiesta che la vedeva indagata per «procurata pandemia assieme ad altri 11 reati». Capua ha amaramente celebrato l’anniversario del proscioglimento con un post su Twitter con il quale ha ricordato quanto: «per vergogna e umiliazione ho lasciato l’Italia. Si erano sbagliati però. Non era vero».


La virologa era stata la prima a isolare il virus H1N1, la cosiddetta influenza suina. Nel 2006 era stata la prima a rendere pubblica la sequenza genica dell’aviaria. La sua popolarità era salita alle stelle, fino a portarla nel 2013 anche in Parlamento, con Scelta Civica, il partito fondato dell’ex premier Mario Monti.

Ma è nel 2014 che per Capua inizia il calvario giudiziario, al quale segue la tempesta mediatica dalla quale uscirà con il giusto riconoscimento solo dopo anni. La procura di Roma indaga la scienziata per corruzione, abuso d’ufficio e traffico di virus. Il sospetto degli inquirenti era che ci fosse un traffico illegale sui vaccini per le malattie che la virologa aveva studiato. «Ho rischiato l’ergastolo», ricorda oggi Capua, che non riuscendo più a sostenere il peso di quella situazione, accetta una cattedra negli Stati Uniti, così da poter proseguire il suo lavoro.

La conclusione arriverà il 5 luglio 2016, quando il giudice per l’udienza preliminare di Venezia, dove intanto è stata trasferita l’indagine, proscioglie la scienziata e altri 12 indagati perché il fatto non sussiste. Intervistata dal Corriere della sera poco dopo, Capua commento duramente: «Mi sento sfregiata. Come se mi avessero buttato addosso l’acido. E certe ferite non se ne vanno». Oggi, Ilaria Capua è tornata a essere volto noto e fidato del pubblico televisivo italiano, ma restando negli Stati Uniti, dove dirige il One health center dell’Università della Florida.

Leggi anche: