È morta la signora Rosa, l’abbraccio in ospedale con suo marito Giorgio è stato un simbolo della pandemia

Sposati da 50 anni, erano stati lontani per due settimane, dopo il ricovero di lui per una polmonite. Poi la visita a sorpresa, organizzata da due dottoresse, quando anche lei è stata ricoverata in ospedale

È morta a 74 anni la signora Rosa, che con suo marito Giorgio, 77 anni, era stata raffigurata in una delle foto simbolo della pandemia di Coronavirus. Lo scatto dei due durante una visita a sorpresa aveva commosso il personale dell’ospedale, che lo ha poi fatto conoscere a tutti a metà aprile, quando gli italiani erano ancora blindati in casa nel pieno della quarantena.

Il signor Giorgio è stato in ospedale da metà marzo per quasi un mese. Nei primi giorni di aprile anche sua moglie è stata ricoverata, ma nel reparto di chirurgia multispecialistica. Poco dopo però le sue condizioni sono migliorate, così due dottoresse hanno organizzato quell’incontro sorprendendo entrambi.

Cinquant’anni di matrimonio insieme, Giorgio e Rosa non erano mai stati separati per così tanto tempo. Durante il ricovero, Giorgio telefonava tutti i giorni a suo figlio Edoardo che al Corriere ha detto: «La sua preoccupazione non era quella di trovarsi lì, ma di aver lasciato da sola la moglie». Solo dopo pochi giorni il ricovero di Rosa, Giorgio ha capito che in ospedale c’era sua moglie. A quel punto hanno cominciato a telefonarsi, passando ore al telefono da stanza a stanza: «Non ci lasciamo mai soli» si dicevano.

Leggi anche: