A un passo dalla madre (Fiona May): Larissa Iapichino salta 6,80 metri. È vicina al record

Iapichino ha realizzato il secondo migliore risultato nella storia dell’atletica italiana. Il record è a 7,11 metri ed è detenuto dalla madre

Il 18 luglio Larissa Iapichino dovrà festeggiare i suoi 18 anni. Non ha voluto rivelare a nessuno quale sarà il desiderio che esprimerà soffiando sulle candeline ma guardando il suo salto al meeting di Savona sembra che qualcosa si sia già avverato. Larissa Iapichino è una delle più promettenti saltatrici italiane.


Figlia di Fiona May, ha deciso di gareggiare nella stessa disciplina della madre, che con i suoi 7,11 metri detiene il record italiano femminile. Un record che oggi ha cominciato a tremare, quando Larissa Iapichino è arrivata a 6,80 metri. Il secondo risultato migliore nella storia dell’atletica italiana.

Quei 6,80 metri sono esattamente gli stessi di Valentina Uccheddu, che gli aveva raggiunti nel 1994, durante una gara a Sestriere. Il traguardo di Uccheddu rimase immacolato solo per pochi minuti. Esattamente nella stesa gara le venne sottratto proprio da Fiona May che poi continuò a migliorarlo fino a raggiungere i 7,11 metri quattro anni dopo, a Budapest.

Ora ovviamente gli occhi sono puntati sui prossimi salti Larissa, anche perchè nella gara di Savona la giovane atleta è riuscita a migliorare il suo record personale di 16 centimetri.

Foto di copertina: ANSA/GIANCARLO COLOMBO|Larissa Iapichino durante il Meeting Internazionale Città di Savona, 16 luglio 2020

Leggi anche: