Francia, grave incendio nella cattedrale di Nantes: distrutto l’organo. Si indaga sulla pista criminale – Video

L’incidente ricorda quello avvenuto nell’aprile del 2019 a Notre Dame

La Procura della Repubblica di Nantes ha aperto un’inchiesta per “incendio doloso” dopo le fiamme divampate stamani all’interno della cattedrale della città della Loira. Ad annunciarlo il procuratore Pierre Sennes, secondo il quale tre inneschi sono stati trovati in tre punti diversi all’interno della cattedrale: uno accanto al grande organo, gli altri due ai lati della navata.


Al lavoro dalle 7.40 del mattino, i pompieri sono riusciti verso le 10.30 a contenere l’incendio. «I danni – fanno sapere – sono concentrati sul grande organo, che sembra completamente distrutto» mentre la piattaforma su cui poggia «sembra sul punto di crollare». L’incendio nella cattedrale gotica ricorda quello avvenuto nell’aprile del 2019 a Notre Dame, a Parigi.

La storia

La cattedrale gotica dei Santi Pietro e Paolo di Nantes, che ha già subito gravi danni dai bombardamenti del 1944 e un incendio del tetto nel 1972, è stata completata solo nel 1891, dopo 457 anni di lavori. La fabbrica fu avviata infatti nel 1434 dal duca di Bretagna Giovanni V nello stile gotico ‘fiammeggiante’ in voga allora. Dal 1862 la cattedrale della cittadina sulla Loira è stata dichiarata monumento storico dal governo francese. La sua navata centrale supera in altezza di vari metri quella di Notre-Dame di Parigi.

Leggi anche: