Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Brucia il “Muro delle bambole” di Milano: incendiata l’installazione artistica contro la violenza sulle donne – Le foto

Le fondatrici della onlus che porta lo stesso nome dell’opera hanno dichiarato di «confidare che non si tratti di un evento doloso» e che il restauro «partirà a breve»

Si chiama “Wall of Dolls” l’installazione artistica contro la violenza sulle donne che dal 2014 è in via De Amicis a Milano, a due passi dalle Colonne di San Lorenzo. Oggi, 20 luglio, le fondatrici della onlus che porta lo stesso nome dell’opera, Il muro delle bambole, hanno dato la notizia che l’installazione è stata data alle fiamme.


«Confidiamo non si tratti di un evento doloso – hanno detto in una nota le fondatrici Jo Squillo e Giusy Versace e la presidente dell’associazione Francesca Carollo – ma se così non fosse i responsabili facciano un passo avanti, chiedano scusa e si adoperino per riparare il danno.


L’opera consiste in una griglia di ferro su cui sono appese – otre alle foto delle vittime – numerose bambole di plastica e di stoffa in ricordo simbolico delle donne. «Il muro è un patrimonio di tutta la cittadinanza – continuano nella nota – e il restauro avverrà in tempi rapidi perché questo luogo possa continuare a rappresentare un simbolo della lotta alla violenza sulle donne».

«È doloroso vedere devastata dalle fiamme una installazione che ricorda donne che hanno subito violenze, talvolta bruciate e uccise», aggiungono. Secondo quanto riportato, sul posto è già intervenuta la polizia locale, avvertita dai proprietari dei locali della zona. «Il restauro in ogni caso avverrà in tempi rapidi perché questo luogo possa continuare a rappresentare un invito alla riflessione e un simbolo della lotta alla violenza sulle donne».

Leggi anche: