Indecisi sulla facoltà? Dal prossimo anno all’Università di Udine potrete iscrivervi a Sciamanesimo

Un corso di un anno al costo di 2.800 euro. E tra i docenti ci saranno anche veri sciamani

Ha fatto sorridere alcuni, e storcere il naso ad altri, il master di primo livello in Partnership e Sciamanesimo lanciato dall’università di Udine. Il corso post laurea – proposto dal dipartimento di Letterature, psicologia e società – prevede 1.500 ore da svolgersi nell’arco di un anno, per un costo di 2.800 euro.


«Fondamentale obiettivo del Master è approfondire gli aspetti bioculturali degli studi di partnership nelle letterature e culture fornendo le appropriate basi scientifiche, psicologiche, sociologiche e antropologiche dello sciamanesimo tradizionale», si legge nella scheda del corso che prenderà il via il prossimo 5 ottobre.

Ma sui social è già polemica. A poche ore dall’accordo sul Recovery Fund gli utenti si chiedono se sia questo il piano per il futuro in cui voglia investire l’Italia. «Ecco perché non ci vogliono dare i soldi a fondo perduto. Master in Sciamanesimo», scrive un utente di Twitter.

Oltre a lezioni frontali il Master prevede anche ore di pratica con attività artistiche ed escursioni in Valle d’Aosta, a Vetan. A chiarire le finalità e placare le critiche è stata direttamente la direttrice del corso Antonella Riem, professoressa ordinaria di letteratura inglese presso l’università degli Studi di Udine, intervistata da Giornalettismo.

Si tratta di «un percorso scientifico e di conoscenza che porta all’incontro dialogico tra molteplici tradizioni del mondo, dal punto di vista, culturale, letterario, artistico, etnografico e antropologico che può fornire numerosi strumenti pragmatici anche per operare nella propria quotidianità».

Le maggiori domande sorgono però a livello professionale. Ovvero quali sbocchi lavorativi vuole offrire il corso. «Può essere utile – dice – a chiunque lavori nel mondo della cura e dell’incontro con l’altro, in ambito relazionale aziendale e nella comunicazione».

Tra i docenti ci saranno ovviamente anche veri sciamani che aiuteranno i partecipanti ad avere un approccio trasversale alla lettura della realtà proponendo una comprensione delle diverse culture e religioni.

«Lo sciamanesimo è un fenomeno antichissimo e molto interessante a livello interdisciplinare – spiega Riem – viene studiato da antropologi e grandi studiosi del mito, come Joseph Campbell, nelle sue connessioni con l’arte, la letteratura e la comunicazione, anche nei suoi diversi approcci alla realtà del sacro e della spiritualità che hanno alcune affinità e somiglianze tra loro».

Leggi anche: