In Evidenza Benjamin NetanyahuSergio MattarellaJannik Sinner
CULTURA & SPETTACOLOMusicaRegno Unito

Sono nove anni che non sentiamo più la voce di Amy Winehouse da un palco

23 Luglio 2020 - 07:01 Redazione

Il 23 luglio del 2011 Amy Winehouse ha smesso di cantare. Il suo corpo è stato trovato senza vita, steso su un letto in una casa al numero 30 di Camden Square, a nord di Londra. Gli esami tossicologici riveleranno che la causa del decesso è stata l’alcool. Troppo, soprattutto dopo un lungo periodo di astinenza. Per una coincidenza ormai diventata leggenda nella storia della musica, Amy è morta quando aveva 27 anni. La sua voce è andata ad unirsi a quelle di altri artisti che sono scomparsi in questo esatto punto della loro vita, da Jimi Hendrix a Janis Joplin, da Jim Morrison a Kurt Cobain. La canzone che l’ha portata al successo internazionale è stata Back to Black,, pubblicata nel 2006. Ora il video conta oltre mezzo miliardo di visualizzazioni su YouTube, con quel testo che racconta tutto il dolore di una separazione alla fine di una storia d’amore:

We only said goodbye with words
I died a hundred times
You go back to her
And I go back to
Black

Video editing: Carlotta Megali

Leggi anche: