Dal crollo del Morandi alla ricostruzione: il video-racconto del nuovo ponte Genova-San Giorgio

Oggi, 3 agosto, alle 18.30 Genova avrà ufficialmente il suo nuovo ponte San Giorgio

È il giorno dell’inaugurazione del nuovo Ponte di Genova che sorge lì dove il 14 agosto 2018 crollò il viadotto Morandi portandosi dietro 43 vite. Alle 18.30 di oggi, 3 agosto, Genova avrà ufficialmente il suo nuovo ponte che si chiama San Giorgio. Parteciperanno all’inaugurazione il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte con alcuni ministri e, infine, Renzo Piano, designer e padre del progetto. Sarà poi Mattarella, con la sua auto, il primo a transitare sul nuovo ponte del capoluogo ligure. Il presidente lo farà sulla carreggiata lato mare: il luogo scelto per il taglio del nastro.

Il nuovo ponte viene definito dal premier come «il simbolo di una nuova Italia che si rialza. Una giornata importante che racconta il presente e il futuro di un Paese che cambia». I familiari delle vittime però non parteciperanno: «Non c’è nulla da festeggiare», hanno detto. Durante la cerimonia verranno letti i nomi delle 43 vittime del crollo del Morandi, seguiti dai 3 minuti di silenzio. Poi il primo a parlare sarà il sindaco Marco Bucci, il governatore Giovanni Toti seguito da Renzo Piano e infine il presidente del Consiglio Conte. Al termine, le Frecce Tricolori saluteranno il capo dello Stato e la città con i colori di Genova. Inoltre sarà il nuovo arcivescovo di Genova, monsignor Tasca, a benedire la struttura.

Leggi anche: