Il re emerito Juan Carlos I lascia la Spagna: su di lui le indagini dei magistrati svizzeri per evasione fiscale

L’ex sovrano parla di una decisione presa «di fronte alla ripercussione pubblica che alcuni eventi passati nella mia vita privata stanno generando»

Alla fine, il re emerito di Spagna Juan Carlos I lascerà il palazzo della Zarzuela e il suo paese. Si trasferisce all’estero, sulla scia delle inchieste giudiziarie che lo vedono indagato per presunta evasione fiscale in patria e in Svizzera. «Guidato dalla convinzione di fornire il miglior servizio agli spagnoli, alle loro istituzioni e a te come re, vorrei condividere con te la mia decisione ponderata di trasferirmi fuori dalla Spagna in questo momento», scrive al figlio, l’attuale sovrano spagnolo, Felipe VI, secondo quanto riferisce El Paìs. Il figlio ringrazia il padre per la decisione.


Nella lettera, il re emerito parla di una decisione presa «di fronte alla ripercussione pubblica che alcuni eventi passati nella mia vita privata stanno generando». Pubblici ministeri svizzeri e spagnoli hanno avviato su di lui delle indagini su presunti fondi in paradisi fiscali: il re emerito non è ancora indagato ufficialmente, ma fonti giudiziarie svizzere non escludono che lo sarà in futuro. Nonostante l’autoesilio, il suo avvocato ha assicurato che Juan Carlos I resta a disposizione della Procura.

Juan Carlos I lascia la Spagna dando a suo figli la sua «assoluta disponibilità ad aiutarvi per facilitare l’esercizio delle vostre funzioni con la tranquillità e la calma che richiede la tua alta responsabilità. Lo esigono la mia storia e la mia dignità di persona».

Foto di copertina: WIKIPEDIA | Juan Carlos

Leggi anche