Nell’esplosione di Beirut è morta anche una cittadina italiana, aveva 92 anni

Il suo nome era Maria Pia Livadiotti. La notizia è stata confermata da fonti vicine alla Farnesina

Nelle prime ore dopo l’esplosione che ha distrutto il porto della città di Beirut sembrava che l’unico italiano coinvolto fosse Roberto Caldarulo, caporal maggiore dell’esercito italiano. Altri militari del contingente italiano erano rimasti sotto stato di shock. Ora però fonti vicine alla Farnesina hanno confermato che c’è la prima vittima italiana dell’esplosione: si tratta di Maria Pia Livadiotti, 92 anni.

Nata a Beirut nel 1928 al momento l’agenzia stampa Ansa ha spiegato che la donna era sposata con Lutfallah Abi Sleiman, medico di fiducia dell’ambasciata italiana in Libano. Al momento, sempre secondo la Farnesina, sono dieci i cittadini italiani rimasti feriti, anche se in maniere lieve, dall’esplosione.

Leggi anche: