I social bocciano (per ora) Pirlo alla Juventus. L’ironia di Gattuso: «Ora sono c***i tuoi!»

«Questo è un mestiere difficile, non basta avere una grande carriera da calciatore», ha detto l’allenatore del Napoli ed ex compagno di squadra di Pirlo. Ironico anche il commento di Buffon

Ad aggiungersi a questa inusuale stagione calcistica – con lo stop ai campionati a causa dell’emergenza sanitaria e l’assegnazione ritardata dello scudetto – c’è anche l’esonero dell’allenatore della Juventus Maurizio Sarri. Al suo posto è arrivato Andrea Pirlo. Presentato come guida dell’Under 23 il 31 luglio, la sua permanenza sulla panchina delle giovani promesse bianconere è stata breve. Forse troppo dicono i social.

Il Maestro, 41 anni, ex calciatore bianconero – con un lungo passato anche nel Milan (e nell’Inter) – e campione del mondo, arriva in prima squadra senza alcuna esperienza come allenatore. Un dettaglio che non è sfuggito agli utenti sui social, che dopo l’annuncio del presidente Andrea Agnelli hanno dato sfogo alla loro fantasia per commentare la promozione dell’ex centrocampista.

La sincerità di Gattuso

A dargli il benvenuto forse più caloroso – si fa per dire – e sincero è stato il suo ex compagno di club e di nazionale Gennaro Gattuso: «Adesso sono c***i suoi!», ha detto l’allenatore del Napoli a Sky Sport alla richiesta di un commento sulla notizia di Pirlo. «È fortunato a cominciare subito dalla Juve, ma questo è un mestiere difficile, non basta avere una grande carriera da calciatore – ha detto ancora il tecnico del Napoli – bisogna studiare e lavorare, si dorme poco. Gli faccio un grandissimo in bocca al lupo».

L’ironia di Buffon

Ironico anche Gigi Buffon che su Twitter ha scritto: «Quindi ora devo chiamarti Mister?! In bocca al lupo per questa nuova sfida Andrea!», postando una foto che li ritrae sorridenti e abbracciati.

La “critica” sulla poca esperienza

Il trio comico gli Autogol – noto per le sue telecronache satiriche – ha commentato la poca esperienza di Andrea Pirlo. Una scalata veloce quella del bianconero e chissà cosa gli toccherà ora, forse «la presidenza della Repubblica?».

In poco più di una settimana Pirlo è passato dall’Under 23 alla prima squadra. Una scelta certo curiosa che alcuni commentano così:

La scelta della presidenza della Juventus ha lasciato molti spiazzati. Maurizio Sarri vince lo scudetto ma viene esonerato. Il flop in Europa gli è stato fatale ma «se progetto per vincere Champions è promuovere allenatore di riserve che ancora mai seduto su una panchina, allora io non ho capito progetto», si chiedono su Twitter.

E se si vuole fare ironia all’italiana non può certo mancare un riferimento alla serie Boris (forse vicina a una quarta stagione):

Ma c’è anche chi usa l’ironia contro gli scettici. Troppo giovane per allenare? Allora pensate a cosa accadrebbe se tra un anno portasse a casa un trofeo. Questo utente ha una proposta:

Ironie a parte c’è chi ricorda come Pirlo rimanga uno dei più forti centrocampisti della storia del calcio italiano e mondiale. E anche a 41 anni giocherebbe probabilmente come titolare.

Leggi anche: