È morto l’ex pugile Sandro Mazzinghi. Benvenuti: «Eravamo come Coppi e Bartali»

Era stato campione del mondo ed europeo negli anni ’60 nella categoria superwelter

Il mondo dello sport perde Sandro Mazzinghi. Il campione è morto all’ospedale Lotti di Pontedera, in provincia di Pisa, dove era ricoverato da alcuni giorni. Campione del mondo ed europeo nei superwelter negli anni ’60, avrebbe compiuto 82 anni il prossimo 3 ottobre.

Tra gli sport più popolari di quegli anni, fece storia la sua rivalità con Nino Benvenuti, campione olimpico ai Giochi di Roma nel 1960. «Per parlare di Sandro Mazzinghi bisogna trovare le parole migliori», ha dichiarato Benvenuti all’Ansa. «Ci siamo battuti, sono sempre state battaglie dure, ma l’ho sempre rispettato e ora lo ricordo con affetto. La nostra è stata una rivalità come quella fra Coppi e Bartali, abbiamo diviso l’Italia dello sport».

«Sul ring Sandro era un guerriero – ha aggiunto Benvenuti ricordando l’amico e rivale -, ti metteva paura, lo guardavi negli occhi e capivi che per lui c’era solo il volerti sopraffare, voleva vincere a tutti i costi. E per batterlo dovevi dare veramente qualcosa in più».

Leggi anche: