Migranti, l’esecutivo impugna l’ordinanza di Musumeci. Ma il governatore: «La tutela sanitaria è di competenza regionale»

Il governatore non demorde: «La Sicilia difenderà la propria decisione davanti al giudice amministrativo». In arrivo altre navi quarantena

Il governo ha impugnato l’ordinanza con cui il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci domenica 23 agosto aveva disposto non soltanto il trasferimento dei migranti in altre regioni ma anche il divieto di ingresso, transito e sosta nel territorio della Regione da parte di ogni persona che raggiunga la Sicilia a bordo di un’imbarcazione.

Alla base dell’impugnazione ci sarebbe la valutazione che l’immigrazione è materia di competenza dello Stato e non delle singole regioni. Nel ricorso presentato dalla Presidenza del Consiglio viene sottolineato inoltre che il provvedimento regionale produrrebbe effetti a carico di altre regioni che si vedrebbero costrette ad accogliere più migranti di quelli che già hanno accolto, circa 4mila dall’inizio dell’estate.

La replica di Musumeci

Musumeci, che in passato aveva citato l’esigenza di evitare assembramenti nei centri di accoglienza, per via del Coronavirus, e si era lamentato di quella che ha definito «un’invasione», visto l’aumento negli sbarchi durante la stagione estiva, non fa un passo indietro.

«Il governo centrale vuole riaffermare la sua competenza sui migranti. Mi verrebbe da dire: bene, la eserciti pure e intervenga come non ha fatto in questi mesi – ha dichiarato il governatore -. La Sicilia difenderà la propria decisione davanti al giudice amministrativo. Ma nessuno pensi che un ricorso possa fermare la nostra doverosa azione di tutela sanitaria. Compete a noi e non ad altri. E su questa strada proseguiremo».

Nuove navi-quarantena

Nel frattempo il Viminale fa sapere che sarebbe in corso di predisposizione un nuovo bando per reperire altre navi-quarantena con l’obiettivo di ospitare i migranti che sbarcano in Italia, alleggerendo dunque le strutture di accoglienza. Inoltre, tra oggi o domani, circa 850 migranti saranno trasferiti da Lampedusa sulle navi quarantena Azzurra e Aurelia.

Foto di copertina: ANSA/ALESSANDRO DI MEO | 100 migranti imbarcati sul traghetto di linea che giungerà in serata a Porto Empedocle (Ag) dalla struttura d’accoglienza di contrada Imbriacola sull’isola di Lampedusa, 2 agosto 2020.

Leggi anche: