Evasione Iva, l’Italia è ancora prima in Europa: la perdita per lo Stato è di 35 miliardi

Secondo il report, l’Ue ha perso 140 miliardi nel 2018 e ne perderà 164 nel 2020 a causa della pandemia

Ancora una volta primi per evasione. Si parla di Iva e si parla del 2018: secondo il rapporto sull’Iva della Commissione Ue, nel 2018 l’Italia si conferma prima in Europa per l’evasione Iva in valore nominale. Le perdite per le casse dello Stato equivalgono a 35,4 miliardi di euro. Il nostro paese è poi quarto – dopo Romania (33,8%), Grecia (30,1%) e Lituania (25,9%) – per il più ampio divario tra gettito previsto e riscosso con il 24%. Secondo il report, l’Unione ha perduto 140 miliardi nel 2018. Per l’anno in corso la perdita sarà ancora più elevata: 164 miliardi anche a causa della pandemia di Coronavirus.

Leggi anche: