Coronavirus, De Luca al governo: «Dov’eri sei mesi fa? All’anima di chi…» – Il video

Il presidente campano, nel corso di un comizio elettorale a San Giovanni a Teduccio, si è lasciato andare a un’esternazione polemica in vernacolo. Poi tagliata dal video trasmesso dai suoi canali ufficiali

Vincenzo De Luca non si smentisce. Nel corso di un comizio elettorale a San Giovanni a Teduccio, quartiere della periferia orientale di Napoli, il governatore della Campania ha rievocato i mesi più drammatici della pandemia da Coronavirus, quando a suo dire la regione da lui amministrata sarebbe stata lasciata sola ad affrontare l’emergenza. E in vernacolo si è lasciato andare a un’esternazione polemica nei confronti di non meglio precisati «professori», verosimilmente del governo nazionale.


La frase, tradotta, suona più o meno così: «Dov’eri sei mesi fa? All’anima di chi ti è v***!». Il passaggio non è sfuggito al quotidiano Il Mattino, ma è stato tagliato dal video integrale del comizio pubblicato sui canali social ufficiali di De Luca qualche ora dopo.

Il governatore, in corsa per un nuovo mandato, ha promesso di «aumentare ulteriormente i posti di terapia intensiva disponibili». Anche perché «l’Oms si aspetta tra ottobre e novembre un’ondata pericolosissima di contagi a livello mondiale» e bisogna «garantire la sicurezza delle famiglie». De Luca, infine, ha annunciato che entro il 24 settembre, data di avvio dell’anno scolastico in Campania, saranno completati gli screening agli insegnanti e al personale non docente.

Leggi anche: